news

E’ stato inaugurato il 30 maggio a Genova, alla presenza del ministro alle Infrastrutture Paola De Micheli, del governatore e commissario straordinario dell’opera Giovanni Toti e del sindaco Marco Bucci, il cantiere dello Scolmatore del torrente Bisagno.

L’avvio delle operazioni di scavo vere e proprie, è previsto entro la fine di quest’anno. Il progetto prevede una galleria di 9,8 metri di diametro lunga 6 chilometri e mezzo, che verrà raccordata allo sbocco in mare con lo scolmatore del Fereggiano, opera già realizzata e entrata in funzione.

I lavori, finanziati per 160 milioni dal piano Italia Sicura, verranno eseguiti da un raggruppamento temporaneo di imprese “Costruire per Genova”, composto da Research consorzio stabile, Manelli impresa, Amec, Aicom e D’Agostino Costruzioni Generali.

La direzione dei lavori, cui partecipano anche gli ingg. Eber Zapata e Alessandro Fiano di Hydrodata, sarà seguita dal raggruppamento temporaneo di imprese capitanato da Rocksoil, che con Hydrodata, ART e alcuni singoli professionisti ha già elaborato la progettazione esecutiva. La conclusione di questo intervento, che rappresenta l’opera di maggior rilevanza sia in termini economici che di risultati attesi per la messa in sicurezza idraulica di Genova, è prevista per il 2024.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment