news

Il 5 aprile è stato presentato il modello fisico realizzato da Hydrodata per validare il funzionamento idraulico del nodo di derivazione della galleria scolmatrice delle piene del torrente Bisagno, in fase di progettazione esecutiva. Alla presentazione hanno assistito il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, anche Commissario straordinario per i lavori sul Bisagno, l’assessore regionale alle infrastrutture e alla protezione civile Giacomo Giampedrone, alcuni componenti del Consiglio Superiore dei lavori pubblici che sta esaminando il progetto ed alcuni rappresentanti del Comune di Genova. Il modello è stato realizzato a Santhià (Vercelli), fra i canali della ex Stazione Idrometrica Sperimentale di inizio novecento messa a disposizione dalla Coutenza dei Canali Cavour. La ricostruzione, in scala 1:43, di 250 m di torrente Bisagno, delle opere di sbarramento e di presa in progetto e dei primi 100 m della futura galleria scolmatrice è stata testata per l’evento di piena di progetto duecentennale, anche in presenza di materiale flottante trasportato dalla corrente, confermando la validità delle assunzioni alla base del progetto. Il modello è stato sviluppato nell’ambito della Progettazione Esecutiva dell’intero scolmatore, in capo all’ATI costituita da Rocksoil, Hydrodata, Art ed i professionisti ingg. Mario Cangiano, Francesco De Sanctis, Paolo Gallo e la dott.sa Francesca Giomi.